COUPEROSE, ACNE ROSACEA, ERITROSI DEL COLLO: UNA NUOVA LUCE PER RISULTATI EFFICACI

La luce pulsata intensificata (IPL) è una sorgente di luce non coerente, policromatica che emette uno spettro continuo nel range tra 390nm e 1200nm. Potendo variare la fluenza, la lunghezza dell’impulso, il ritardo tra un impulso e l’altro a seconda della struttura target su cui si vuole agire, è possibile utilizzare questo dispositivo per il trattamento di numerose patologie e/o inestetismi cutanei: macchie solari, melasma, ipertricosi, irsutismo, fotoringiovanimento e teleangiectasie vascolari superficiali (couperose, acne rosacea, eritrosi).

Uno studio effettuato nel 2008 da Papageorgiou et al. ha sottolineato l’efficacia della IPL nel trattamento della rosacea al primo stardio. E’ stato dimostrato un miglioramento notevole dell’eritema, delle teleangectasie e del flushing presenti.

Recentemente è stata brevettata una nuova variante della luce pulsata intensificata, cosiddetta Rodaminata. Questa speciale forma di IPL, utilizzando una lunghezza d’onda di 595nm, riconosce come bersaglio selettivo il colore rosso, rendendola così assolutamente specifica per il trattamento di tutte le patologie e gli inestetismi vascolari cutanei. La maggior selettività consente risultati eccellenti, seguendo un regime di trattamento di circa 3-4 sedute a distanza di 15 giorni l’una dall’altra. Nell’immediato post-trattamento possono presentarsi un lieve eritema (rossore) e gonfiore (edema), che compaiono nell’arco di 24-96 ore. Il trattamento è rapido, poco doloroso, e già dopo la prima seduta è possibile notare un importante miglioramento.

L’acne rosacea o rosacea, che spesso evolve a partire da una preesistente couperose, rappresenta una dermatite cronica del volto, soprattutto delle guance e del naso, che interessa abitualmente donne di età compresa tra i 30 e i 50 anni con fototipo chiaro. Si manifesta con eritema persistente, teleangectasie, flushing, papule e pustole eritematose. Spesso il paziente riferisce una sensazione pungente o di bruciore e la cute si presenta desquamata, ruvida e facilmente irritabile. Nelle prime fasi couperosiche, la colorazione rosato-violacea e le teleangectasie sono passeggere e compaiono in risposta ad adattamenti del nostro fisico a bruschi cambi di temperatura, forti emozioni, sport mentre successivamente diventano persistenti. La luce pulsata intensificata, ed in particolar modo la sua nuova variante rodaminata, garantisce un importante miglioramento della rosacea attraverso l’ablazione dei nuovi vasi anomali che questa patologia comporta. L’efficacia di questo trattamento è visibile sin dalla prima seduta confrontando le foto delle lesioni ottenute con la dermatoscopia prima e dopo il trattamento.

Questo trattamento si è rivelato altrettanto efficace nella cura dell’eritrosi del collo e del décolleté, e nella riduzione del rossore intenso di cicatrici particolarmente vascolarizzate. La sicurezza di questa tecnologia unita alla pressochè assenza di effetti collaterali la rendono il trattamento di prima scelta per questo genere di inestetismi cutanei.

Vai alla barra degli strumenti