Applicazioni
Apparecchiature

IL TRATTAMENTO PER RIMUOVERE IL TATUAGGIO

I trattamenti consistono in varie sedute distanziate tra loro di alcune settimane tra l’una e l’altra, in particolare se la dimensione del tatuaggio è piuttosto estesa saranno necessarie 4-5 sedute circa. Ciascuna seduta non è particolarmente dolorosa, ma si avverte una sensazione di fastidio, simile allo schiocco di un elastico sulla pelle. Il trattamento avviene in più sedute distanziate di alcune settimane l’una dall’altra. Se la lesione copre una vasta area, si può eventualmente trattarlo in più sedute, generalmente con 4/5 sedute si riesce a raggiungere la completa cancellazione del tatuaggio.

Prima del trattamento laser

Prima del trattamento laser sono da evitare l’esposizione al sole e alle lampade UVA, così come è da evitare l’assunzione di farmaci fotosensibilizzanti.

Dopo il trattamento

Gli effetti del trattamento laser si traducono in uno sbiancamento del tatuaggio, e nel giro di 8-12 giorni si ha la totale guarigione senza che rimangano sulla pelle delle inestetiche cicatrici residue. Dopo il trattamento il medico curante prescriverà una pomata antibiotica per alcuni giorni. E’ fondamentale non sottoporsi ai raggi solari diretti e proteggere la pelle con dei filtri solari per il primo periodo. Durante la fase di riepitelizzazione è utile utilizzare una pomata specifica che favorisca questo processo, e rimane sempre importante nel primo periodo, non esporsi direttamente ai raggi solari, o lampade abbronzanti, e proteggere la pelle con filtri solari a schermo totale. Il principale problema è l’iperpigmentazione cutanea che può essere prevenuta se si adottano tutte le precauzioni precedentemente dette. In caso contrario vi è il rischio della comparsa di iperpigmentazioni, ed è anche per questo che è sempre importante che i trattamenti laser per cancellare i tatuaggi, devono sempre essere eseguiti da un Medico preparato, serio e competente, e devono essere effettuati sempre in una struttura seria ed affidabile, sia per la sicurezza del paziente, e per evitare possibili complicanze, sia per un risultato finale ottimale.

Tatuaggio prima e dopo 2 sedute con Laser Q-Switched Nd:Yag.

Tatuaggio monocromatico dopo 3 laser Q-switched.

Tatuaggio prima e dopo 4 sedute.

Tatuaggio dopo 4 trattamenti con laser QS4. Il caratteristico “effetto fantasma” regredirà spontaneamente nei mesi successivi.

Uomo 26 anni dopo 1 QS tattoo con dermoscopia.

Tatuaggio prima e dopo 4 sedute con Laser Q-Switched Nd:Yag con esame dermatoscopico.

Tatuaggio prima e dopo 6 sedute con laser Q-Switched Nd:Yag.

Tatuaggio prima e dopo 8 sedute con laser Nd:Yag Q-Switched.

Tatuaggio colorato dopo 4 sedute laser Q-switched (4 lunghezze d’onda).

Stesso tatuaggio dopo 5 sedute (immagine 3D).

Stesso caso con un filtro che evidenzia la diminuzione dei pigmenti.

Diminuzione del rosso.

Stesso tatuaggio dopo 6 trattamenti.

Con esame dermoscopico.

Dopo 7 trattamenti.

Tatuaggio prima e dopo 2 sedute QS4.

Tatuaggio collo prima e dopo 2 sedute QS4.

Tatuaggio colorato prima e dopo 3 sedute QS4.

Diminuzione del rosso prima e dopo 3 trattamenti.

Tatuaggio colorato prima e dopo 2 sedute QS4.

Tatuaggio monocromatico dopo 8 sedute Revlite.

Vai alla barra degli strumenti